Il lavoro del Barista: orari, retribuzioni e sbocchi lavorativi

Lavorare come Barista, in una Nazione in cui il caffè espresso è un’arte, richiede conoscenze e capacità che si possono scoprire frequentando un corso da Barista con specializzazione nelle tecniche di montatura del latte, Choco Art e Coffee Painting.

Iniziamo col parlare degli orari:

Questo genere di lavoro ha inizio già dalle prime luci dell’alba. Questo perchè, prima dell’apertura, va controllato il set-up della postazione di lavoro ovvero la macchina del caffè espresso, la regolazione del macinino e vanno preparati i primi caffè che servono per perfezionare l’erogazione del vero espresso italiano sin dai primi clienti in arrivo.

Quanto guadagna un Barista:

Non esiste uno stipendio fisso, tutto dipende dal posto in cui si lavora, dalla zona e dalle capacità personali.
Solitamente però, per lavori occasionali,  si arriva a guadagnare tra gli € 40,00 e gli € 50,00 per un servizio della durata media di 8 ore. Questo importo è da ritenersi valido per servizi occasionali. Nel caso in cui si parlasse di assunzione con regolare contratto, le cifre variano in base all’esperienza che ha un Barista e soprattutto in base alla tipologia di Bar in cui andrà a lavorare. Per dare un’idea ( indicativa ) lo stipendio può variare tra gli € 1200,00 e gli € 1500,00 ( dati variabili basati su valori medi ).

Sbocchi lavorativi:

Come detto in precedenza, l’esperienza aumenta notevolmente le possibilità di un fisso impiego. Per chi, invece, non ha mai svolto questa professione un corso professionale da Barista può aiutare una persona ad avere maggiori capacità e potenzialità dimostrando al datore di lavoro di poter garantire un corretto servizio dietro al banco bar. Oggi in Italia, innumerevoli Bar sono presenti in qualsiasi metropoli o cittadine di paese pertanto la possibilità di poter iniziare un percorso lavorativo come Barista non è impossibile.

Tutti i dettagli sul Corso di Caffetteria